Susanna Esposito: “Il Governo deve avere un piano pandemico serio”

Regioni come Piemonte e Lombardia in questi giorni continuano a registrare un numero elevato di nuovi contagi: in vista della Fase 2, l’Istituto Superiore della Sanità ha raccomandato prudenza. Susanna Esposito, intervistata dal Tg3, rivolge lo stesso invito alle Istituzioni. Sebbene la responsabilità dei cittadini sia fondamentale, è la velocità delle strategie diagnostiche e terapeutiche implementate dalle Istituzioni che fa la differenza nella lotta al Coronavirus. Secondo la Presidente di WAidid, la Politica adesso deve cambiare atteggiamento: deve essere garantita la possibilità di una diagnosi e l’eventuale isolamento gratuito per tutti gli infetti.

Durante la riapertura delle attività, l’infettivologa insiste sull’utilizzo dei test sierologici per fare uno screening di gruppi di popolazione tra cui i lavoratori, che in caso di positività dovranno essere sottoposti al tampone. “Il Sistema Sanitario Nazionale e le Regioni devono interagire con i privati per far sì che vengano eseguiti i test sierologici a gruppi di popolazione – conclude Susanna Esposito – perché solo con questi test è possibile comprendere l’effettiva esposizione al virus e documentare la presenza di anticorpi che, se presenti, per lo meno nel breve termine sono sicuramente protettivi”.

Il video dell’intervento:
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-6243e757-2182-42ed-ab68-4091caae74a4.html