Susanna Esposito a “Buongiorno Regione”: Covid-19, il punto sulle varianti

“Le varianti virali non sono altro che copie replicate del virus originario, con qualche differenza nella strutturazione dei nucleotidi costitutivi, cioè i “mattoncini” che costituiscono gli acidi nucleici del virus”. Susanna Esposito, ordinario di pediatria all’Università di Parma e Presidente dell’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid), è stata ospite della trasmissione RAI “Buongiorno Regione Emilia-Romagna” per chiarire alcuni punti chiave riguardanti le varianti Covid-19: attualmente queste costituiscono il maggior motivo di allerta e devono essere costantemente monitorate e contenute il più possibile per evitare ulteriori pericoli per la popolazione.
“Le varianti identificate finora”, ha spiegato la professoressa, “prendono il nome del Paese in cui sono state identificate la prima volta. Le varianti presentano delle mutazioni sulla cosiddetta proteina “Spike”, che è quella attraverso cui il virus si attacca alla cellula”. L’Europa e l’Italia stanno attualmente facendo i conti con diverse varianti, tra le quali la più pericolosa è quella individuata originariamente in Inghilterra. Come illustrato da Susanna Esposito, quest’ultima si caratterizza per maggior trasmissibilità, sintomi simili a quelli del virus originario ma problemi di tosse e difficoltà respiratorie maggiori. La perdita di gusto e olfatto invece è generalmente meno severa.
“La lotta al Covid non è ancora finita”, ha sottolineato la professoressa. “È fondamentale non abbassare la guardia e continuare a mantenere le norme di comportamento necessarie per la sicurezza di tutti, dal distanziamento alla mascherina, in attesa del completamento della campagna vaccinale già avviata. Attualmente i vaccini a disposizione restano armi efficaci contro le varianti virali”.

Per visualizzare l’intervento di Susanna Esposito:
https://www.rainews.it/tgr/emiliaromagna/notiziari/index.html?/tgr/video/2021/02/ContentItem-cda6b1e2-4d26-45bb-9d71-fb1006ba6abb.html